Per ora ti basti guardare negli occhi queste donne. Scrivono un pò della loro storia sopra la propria pelle, custodiranno in un posto segreto ciò che di sacro è dentro di loro.

Ti basti vedere le loro mani ferire la pelle.

 

 

Serietà, concentrazione. L'atmosfera di questi scatti è tesa: più che le mani che lavorano, o i corpi su cui lavorano, sono gli occhi a parlare. Dicono "questo è il mio corpo, questo è il mio lavoro, ed io lo prendo terribilmente sul serio". Questi scatti hanno forza, sembrano frame da un film, hanno profondità e rabbia. Tutto quello che c'è da dire è scritto sul corpo.

( Anna Maria Cilento)

 

Il lavoro è stato selezionato nella manifestazione fotografica del CRDC Torino, Donna Fotografa 2017.